• Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori
  • Outlander, un folle weekend con i suoi attori

Per una volta tanto non voglio parlare di vino:

una WineBlogger prestata al gossip e alla televisione

La vita è fatta di passione, come ho sempre sostenuto ed insegnato ai corsi per sommelier, senza questa e la curiosità, personalmente non potrei vivere, e se a questo ci aggiungete anche un pò di “follia”, il gioco è fatto!!!

Sono una a cui piace seguire le serie televisive, e l’anno scorso ho incontrato Outlander, serie creata da  Ronald D. Moore, ed è stato amore a prima vista, solo dopo cinque minuti che guardavo la prima puntata, ho capito che mi sarebbe piaciuta tantissimo. In realtà più che la storia si sviluppava e più mi appassionavo, a tal punto da seguire per la prima volta alcuni gruppi su FB dedicati alla serie, insomma per usare le parole appropriate sono entrata in un Fandom!

Outlander è la storia di una infermiera Claire Randall, che finita la II Guerra Mondiale cerca di ritrovare il suo equilibrio coniugale, così insieme al marito Frank Randall, studioso di storia decidono di andare in Scozia per ritrovare la loro intimità. Durante questo periodo vanno a visitare tanti luoghi storici legati al lavoro del marito, e Claire durante questi tour, incontra un posto magico, che scoprirà essere un portale spazio-temporale, chiamato Craigh Na Dun, da dove verrà mandata indietro nel tempo, praticamente ritrovandosi a vivere nel XVIII secolo. Da qui parte tutta la storia, che sarà fatta di uomini rudi, di Scozzesi che combattono contro gli Inglesi per affermare la propria libertà, di colpi di scena incredibili, ma anche di tanto amore. Claire, interpretata dall’attrice Caitriona Balfe, incontrerà Jamie Alexander Malcolm McKenzie Fraser, interpretato da Sam Heughan, che diventerà poi il suo secondo marito, l’Amore della sua vita. La storia si basa sul romanzo scritto da Diana Gabaldon, scrittrice Americana, intitolato La Straniera.

Photo from: http://outlander.wikia.com/wiki/Craigh_na_Dun

Photo from: http://outlander.wikia.com/wiki/Craigh_na_Dun

In questo mio girovagare fra i vari Fandom di Outlander ad un certo punto mi si è aperto un mondo, infatti non sapevo che si potessero incontrare i nostri attori preferiti in certe occasioni preventivamente organizzate. Questi ritrovi si chiamano Convention di solito, o RingCon oppure con altri nomi a seconda di chi li organizza, ma di fatto tu puoi iscriverti e passare due/tre giorni con i tuoi attori preferiti. Puoi ascoltarli parlare delle loro esperienze lavorative, puoi intervenire con domande dirette, puoi farti le foto con loro, gli autografi, andarci a cena, partecipare ai cocktail parties, insomma una quantità di attività a me sconosciute almeno fino a qualche mese fa.

Quindi mi sono decisa insieme alla mia amica Daniela e siamo andate a Colonia in Germania, al The Gathering 2016 organizzato dalla rise’n shine.

Photo from: official site The Gathering 2016

Photo from: official site The Gathering 2016

Sono molto felice di aver partecipato a questo evento, ci siamo veramente divertite molto, oltre che ha relazionarci con i nostri attori preferiti abbiamo incontrato tante persone, con cui abbiamo condiviso una passione, donne molto speciali a cui va la mia più grande stima, la cosa può sembrare futile, ma il contesto sociale non lo è affatto!

da SX Duncan Lacroix, Finn Den Hertog e Grant O'Rourke

da sx Duncan Lacroix, Finn Den Hertog e Grant O’Rourke

Questi due giorni sono passati veramente in un soffio, durante i Panel gli attori ci hanno raccontato aneddoti, gags e parte dei loro progetti. Hanno appena finito di girare la seconda stagione che andrà in onda il 9 di aprile prossimo sul canale Americano Starz.

da sx Annette Badland & Lotte Verbeek

da sx Annette Badland & Lotte Verbeek

Non sono mancati anche temi importanti, infatti Annette e Lotte hanno parlato a lungo riguardo ai ruoli femminili, che sono praticamente inesistenti sia nel cinema che nel teatro. Questa constatazione è stata spesso fatta anche da parte delle nostri attrici Italiane, direi che è un tema abbastanza comune, senza voler scendere in polemiche femministe, questa discriminazione spesso è vissuta anche in altri settori lavorativi, sfortunatamente!

Durante la prima giornata c’è stata anche la presentazione dei CosPlay, stupendi costumi che rappresentavano la prima stagione di Outlander, le autrici o cosplayer hanno sfilato sul palco, intervistate da Lotte Verbeek, il costume migliore si è aggiudicato il Pass per il prossimo Gathering e tantissimi gadgets!!! La cosa meravigliosa, per una come me che non sa neanche ricucire un bottone, è stato che quasi tutti i costumi presenti erano fatto a mano da chi li indossava!!!

costumi01

da sx Graciela Larraguibel & Lotte Verbeek

Graciela, questa signora, con il bellissimo vestito rosso, che al tatto era meraviglioso, è diventata poi mia amica!

Una cosa che mi ha stupito molto è stato di come possono cambiare gli attori, o meglio le loro espressioni facciali da quando interpretano alla realtà, questo è quello che è successo con Murtag/ Duncan Lacroix, il suo personaggio è sempre molto arcigno, serio e scuro, un uomo che ha perso il suo amore, e che si è dedicato al figlio di lei completamente, dopo che era morta, appunto a Jamie Fraser, l’interprete principale. Quello che veramente ci ha colpito è stato il suo splendido sorriso, e non è un’esagerazione, è stata una cosa che ci ha veramente impressionato!!!

Duncan08Duncan07Duncan06Duncan09

Questo è il mio omaggio personale a Duncan Lacroix, attore che ci è piaciuto molto nella prima stagione, ma sappiamo con sicurezza che ci darà ancora delle performance straordinarie nella seconda! Durante il Cocktail Party abbiamo chiesto a Duncan di farci l’interpretazione di Murtag, devo dire che non dimenticheremo mai questo momento, è stato a dir poco ESILARANTE!!!!

Duncan04

Un altro momento incredibile è stato quando nella seconda giornata durante il Panel è stato chiesto a tutti gli attori, di parlarci di un momento particolare, tutti hanno raccontato le proprie esperienze, ma quello che ha detto Annette Badland, ci ha colpito profondamente, anche perchè ha parlato di Sam Heughan, che all’ultimo momento non è potuto essere presente al “The Gathering 2016”. Annette ci ha raccontato che per lei il momento più bello è stato quando lo ha incontrato, non tanto per l’aspetto fisico (in teatro sono corsi applausi scroscianti per questo!!!), ha ribadito che non era per quello ma per come è lui interiormente e per la sua grande umanità! Credetemi è stato toccante e tenero sentire queste belle parole nei confronti di un collega che non era neppure presente, e si sentiva che arrivavano dal cuore.

Annette Badland

Annette Badland

Incontrare Graham McTavish, è stato incredibile, ve lo ricordate nella sua possente interpretazione di Dwalin nello Hobbit? I Nani della Terra di Mezzo, ecco appunto nani…e poi ti ritrovi accanto un pezzo d’uomo alto 1,90!!! Di Graham posso dire che la cosa che ci ha colpito di più è stata la sua educazione, un vero Gentlman!!!

Graham McTavish

Graham McTavish

Abbiamo conosciuto inoltre Finn Den Hertog, forse il più giovane attore della serie almeno della prima stagione, che fra poco si trasferità a New York per seguire un progetto come aiuto regista, beh è bello vedere la voglia di crescere ed arrivare nei giovani artisti e sicuramente l’America da ancora opportunità diverse rispetto alla vecchia Europa.

Finn Den hertog

Finn Den hertog

Quando invece ho conosciuto Grant O’Rourke, mi è sembrato di ritrovare un vecchio amico, non so perchè ma nella vita lui sembra come nella serie, burlone e scherzoso con tutti, come il nostro amato Rupert! Persona veramente alla mano e traspare molto il fatto che c’è un bell’affiatamento fra di loro, come cast. E’ vero che sono attori, e anche bravi, ma credo che certe cose siano naturali, questo almeno è stata l’impressione avuta!

Grant O'Rourke

Grant O’Rourke

Infine un piccolo accenno a Lotte Verbeek, attrice di origine Olandese che abita a Los Angeles, Lotte interpreta Geillis Duncan, un personaggio femminile molto ambiguo, ma lei non lo è affatto! E’ bellissima, il colore della sua pelle, è talmente strabiliante che sembra abbia un viso di porcellana, non si trucca molto ma il rossetto rosa naturale, spicca in maniera incredibile sulla sua bocca, e va in contrasto con i suoi stupendi capelli rossi. Il primo giorno aveva il cappellino, infatti non vedevamo l’ora che se lo togliesse!

Lotte Verbeek

Lotte Verbeek

Dopo quest’incontro vedere la serie non sarà mai più lo stesso, aver conosciuto gli attori ci ha davvero emozionato e a questo punto siamo veramente impazienti di vedere la seconda stagione di Outlander, oramai manca poco, sicuramente tutti i fans il 9 aprile saranno incollati al computer!

Foto-di-gruppo-Actors-02

Un grazie a Daniela Puricelli per aver condiviso con me questa esperienza e a tutte le amiche del Tunnel loro sanno chi sono!!!
Thanks a lot to all the staff of rise’n shine in particular Elke Kriebel that she has been very patience with us! See you next year!!!
Leave a reply
About Claudia
Related Posts